Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Andalusia

Studenti in viaggio > Viaggi regionali

Siviglia, Granada e Cordoba

L’Andalusia fu l'ultimo caposaldo dei musulmani, prima che venissero espulsi dall’Europa nel 1492, ed è questo il motivo per cui nelle quattro maggiori città andaluse (Granada, Siviglia, Cordova e Malaga) sorgono le più famose e straordinarie architetture moresche

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano e partenza per Malaga. Arrivo e trasferimento in pullman privato a Torremolinos. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Escursione in pullman privato a Granada, una delle più celebri e prestigiose città della Spagna. Il Sultanato di Granada fu l'ultimo reame ad essere "riconquistato" dai cristiani che, per un lungo periodo, le consentirono di sopravvivere fino a quando, nel 1492, Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona costrinsero alla resa e all'esilio l'ultimo Sultano. Visita della città: Cattedrale, costituita da edifici di epoche diverse, l’Alhambra, uno dei più celebri complessi architettonici del mondo, capolavoro dell’arte araba. Pranzo libero. Proseguimento della visita della città. Rientro a Torremolinos. Cena e pernottamento.

3° giorno
Prima colazione in hotel. Escursione in pullman privato a Siviglia, capitale dell’Andalusia e principale centro artistico, culturale, finanziario ed economico del sud della Spagna. Nel 1992 vi ebbe luogo l'Esposizione Universale (EXPO) e la città acquistò un nuovo profilo urbano nella zona a sud del fiume. Furono creati palazzi per ospitare le esposizioni sull'Isola della Certosa che fu collegata al centro da un nuovo ponte, ora uno dei simboli della Siviglia moderna, il ponte dell' Alamillo. La maggior parte delle installazioni utilizzate dall' EXPO sono state convertite per altri usi e alcune sono state utilizzate per un parco tecnologico. Sempre in occasione dell'Esposizione fu costruita una nuova stazione ferroviaria e fu inaugurata la tratta dell'alta velocità per Madrid.Visita della città: Plaza del Triunfo, la Cattedrale, la Giralda, uno dei più grandi ed eleganti minareti lasciati dagli Arabi. Pranzo libero. Proseguimento della visita: Capilla Real, i giardini, Barrio de Santa Cruz. Ritorno a Torremolinos. Cena e pernottamento.

4° giorno
Prima colazione in hotel. Escursione in pullman privato a Cordoba, ricca di monumenti di incomparabile bellezza: Cattedrale, Ponte Romano, Plaza del Potro, San Pablo , la più suggestiva delle chiese medievali cordovane. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento della visita: Museo Archeologico, Plaza de Josè Antonio. Rientro a Torremolinos per la cena e il pernottamento.

5° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman privato all’aeroporto di Malaga ed imbarco sul volo per Milano.

La parola araba Alhambra significa “la Rossa”, dal colore rosato delle mura che circondavano il complesso di palazzi. L'Alhambra è una vera città murata che occupa la maggior parte del colle della Sabika, mentre la città di Granada fruiva di un altro sistema di mura di cinta. Pertanto l'Alhambra poteva funzionare in modo autonomo rispetto a Granada in quanto vi erano tutti i servizi necessari agli abitanti che vi vivevano: moschee, scuole, negozi ecc. Lo stile dell'Alhambra rappresenta il punto supremo raggiunto dall'arte andalusa. Con la conquista di Granada da parte dei re cattolici l'Alhambra diventò palazzo reale dei re castigliani e questo salvò il complesso dalla distruzione patita invece da tanti altri monumenti islamici per la vendetta voluta dalla Chiesa e da una parte importante della nobiltà. Nel 1984, l’Unesco  ha dichiarato l'Alhambra Patrimonio Culturale dell'Umanità.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 200 A 250 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu