Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Barcellona e Avignone

Studenti in viaggio > Città d'Europa

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Avignone. Sosta ad Antibes per il pranzo e breve visita della città: città vecchia, Museo Grimaldi e Museo Archeologico. Al termine, proseguimento del viaggio. Arrivo ad Avignone e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno

Dopo la prima colazione, inizio della visita della città. Il Rodano fa quasi un anello e la città vi cresce all’interno, tra il verde che prolifica rigoglioso sulle sponde del fiume, circondando il Palazzo Papale simbolo della città e di un periodo storico molto importante. Le attuali mura della città sono lunghissime, alte circa otto metri e circondate da una sorta di palude dalle acque profonde. Avignone fu città papale per circa 70 anni come appunto testimonia il grandioso Palazzo dei Papi. E’ da qui che inizia la visita della città, dal più importante palazzo gotico d’Occidente, attraverso le 25 sale e gli appartamenti privati del papa con pregevoli affreschi. Il monumento è classificato patrimonio mondiale dell’Unesco. Nella stessa piazza, vasta e scenografica, si trova il Museo del Palazzo Piccolo che conserva una notevole collezione di opere pittoriche del Rinascimento italiano. Al termine, visita ai resti del celebre Ponte St-Bénézet. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento in pullman a Barcellona.  Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

3° giorno
Dopo la prima colazione, visita della Sagrada Familia  (capolavoro del geniale architetto Gaudì) e percorrere le Ramblas sino alla Piazza Puerta de la Paz, dove sorge il monumento a Cristoforo Colombo. Si prosegue con il Parque de la Ciudadela, vastissimo giardino pubblico costruito nel luogo un tempo occupato dalla Cittadella e con il Museo d’Arte Moderna, dedicato all’arte spagnola dell’Ottocento e del Novecento. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita al Museo Picasso, che comprende un’importante e numerosa collezione di tele, disegni, stampe ed acqueforti del grande artista. Si prosegue con la visita del Parco Guell, vasto giardino sistemato a labirinto da architetti italiani. I due padiglioni di entrata e il grande tempio in stile dorico-floreale sono suggestiva opera di Gaudì. Al centro del parco, la Casa-Museo di Gaudì che comprende mobili, arredamenti, dipinti, cimeli, la stanza e lo studio del grande Maestro. Cena. Pernottamento.

4° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman a Figueres per la visita al Museo Dalì. Questo è l’unico museo dedicato ad un artista e da lui stesso creato quando era ancora in vita. L’edificio, che fu il teatro della città, è stato trasformato dal geniale Dalì in un’opera d’arte complessa. All’interno si potranno ammirare alcune delle sue particolari creazioni, come la Cadillac con pioggia all’interno, o la sala Mae West. Pranzo libero. Nel pomeriggio, rientro a Barcellona e proseguimento della visita: Museo di Arte Catalana, che comprende opere dal Medio Evo al Settecento ed è di particolare importanza per la conoscenza della pittura romanica catalana. Proseguimento con la visita del Museo Archeologico, dedicato alle civiltà mediterranee. Nelle molteplici sale sono esposte ceramiche cartaginesi e preromane, scavi greci e romani di Ampurias, ceramiche greche ed etrusche, sculture romane ed ellenistiche, mosaici romani, ricostruzione di una casa romana, sarcofagi paleocristiani. Si prosegue con la visita della Cattedrale, capolavoro del gotico catalano di maestose proporzioni, ubicata nel punto più alto della città vecchia, e del Palacio Real Mayor, un complesso di edifici di epoche diverse, distribuiti intorno alla plaza del Rey. Fu dapprima residenza dei Conti di Barcellona, poi sede del Santo Uffizio, quindi palazzo dei re d’Aragona e di Castiglia. Cena. Pernottamento.

5° giorno
Prima colazione in hotel. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per il pranzo (libero). Nel pomeriggio, proseguimento del viaggio con arrivo alla scuola previsto in serata.

IL MUSEO DALI’ DI FIGUERES

Il Teatro-Museo Dalí di Figueres è dedicato interamente al pittore Salvator Dalì. L'edificio, che ospitava il teatro cittadino quando Dalì era ancora un bambino, fu bombardato durante la guerra civile spagnola e rimase in rovina per decenni, fino a quando Dalì e il sindaco di Figueres decisero di ricostruirlo nel 1960 come museo da dedicare al più celebre cittadino. Il museo ospita la più grande collezione di opere dell'artista, parte della quale deriva direttamente dalla collezione personale del pittore. Oltre ai dipinti di Dalì, il museo possiede una piccola selezione di opere di altri artisti (come El Greco e Marcel Duchamp) collezionate da Dalì e una galleria dedicata ai lavori dell'artista catalano amico e compagno di Dalì, Antoni Pitxot, che divenne direttore del museo dopo la morte di Dalì, che è sepolto in una cripta nel basamento del museo.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 150 A 200 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu