Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Borghi dell'Astigiano

Studenti in viaggio > Borghi, castelli e abbazie

1° giorno

Ritrovo dei  partecipanti davanti alla Scuola. Trasferimento in pullman granturismo a Cortazzone e visita libera della chiesa romanica di S. Secondo. Pranzo libero. Proseguimento per Montafia e visita libera della chiesa romanica di S. Giorgio e alla casa natale di S. Giovanni Bosco. Si prosegue per Albugnano per la visita al monumento romanico più interessante dell'Astigiano: l'Abbazia di Vezzolano. Al termine, proseguimento per Serralunga e visita dell'antico Santuario Madonna di Crea e del suo ciclo di pitture della Cappella di S. Margherita, raro esempio di arte piemontese del Quattrocento. Le scene affrescate rappresentano le torture a cui venne sottoposta la Santa. Trasferimento in albergo. Cena. Pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, partenza per Cocconato. Nel primo pomeriggio visita di un'azienda vinicola. Successivamente, trasferimento a Montiglio d'Asti per la visita libera del centro storico e del castello del XII secolo al cui interno si trova la Cappella di S. Andrea che custodisce affreschi del 1300 di scuola giottesca. Pranzo libero. Partenza per il viaggio di rientro a Scuola con arrivo in serata.

VINO E ABBAZIE

Il vino costituisce il prodotto agricolo per antonomasia dell'Astigiano e le viti ne caratterizzano l'ambiente naturale da tempo immemorabile. Dopo il lungo periodo medioevale di spopolamento delle campagne, la viticoltura della regione tornò in auge soprattutto con lo sviluppo di pievi e abbazie intorno alle quali rifiorirono i vigneti grazie all'opera assidua e competente dei monaci. Attualmente i vini riconosciuti nell'Astigiano come D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata) e D.O.C.G. (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) sono: Asti Spumante, Barbera d'Asti e del Monferrato, Brachetto d'Acqui, Cortese dell'Alto Monferrato, Dolcetto d'Alba e d'Asti, Freisa d'Asti, Grignolino d'Asti, Malvasia di Casorzo e di Castelnuovo Don Bosco, Moscato d'Asti e Ruchè di Castagnole Monferrato.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 50 A 100 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu