Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Colorado provenzale

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Les Baux con sosta lungo il percorso per il pranzo (libero). Les Baux de Provence è il sito più impressionante di tutta la Provenza e una delle grandi mete del turismo francese. Su questo sperone roccioso, lungo 900 metri e largo 200, ad una altezza di 280 metri, vi sono le rovine di una città medioevale, già sede di una raffinata corte e centro della poesia trobadorica. Il paese sorge in posizione dominante su uno sperone calcareo del Massiccio delle Alpilles ed è formato dal castello smantellato da Richelieu nel 1632 e dai resti delle case troglodite e di antichi insediamenti. Il sito del castello accoglie uno straordinario museo nel quale le ricostruzioni a grandezza naturale di antiche macchine da guerra permettono ai visitatori di comprendere le tattiche militari del Medio Evo. Dal belvedere si ha una magnifica vista sui campi di ulivi. Al termine, trasferimento a Saint Remy, costruita sull'antico sito romano di Glanum, uno dei più antichi d'Europa. Si possono visitare le imponenti Terme, percorrere il lungo viale un tempo circondato da ville, il tempio e una fonte naturale della cittadina gallo-romana. Due monumenti imponenti si trovano in prossimità del sito: l'Arco di Trionfo e il Mausoleo degli Antichi. La bellezza del paesaggio e la luminosità del cielo hanno da sempre ispirato numerosi artisti, scrittori e pittori, tra i quali Vincent Van Gogh, che ha dipinto oltre 150 tele nella campagna attorno alla cittadina.  Proseguimento per Avignone. Sistemazione in hotel nelle camere riservate.  Cena e pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, visita con audioguide del Palazzo dei Papi di Avignone. Proseguimento con la visita libera della città. Il Rodano fa quasi un anello e la città vi cresce all'interno, tra il verde che prolifica rigoglioso sulle sponde del fiume, circondando il Palazzo papale, simbolo della città. Le mura della città sono alte circa otto metri e circondate da una sorta di palude dalle acque profonde. Sono sette le entrate che permetto l'accesso in città. Avignone fu sede del Papato per circa 70 anni. E' da qui che inizia la visita della città, dal più importante palazzo gotico d'Occidente, attraverso le 25 sale e gli appartamenti privati del papa con affreschi e decori inestimabili. Nella stessa piazza, vasta e scenografica, si trova il Museo del Palazzo Piccolo che conserva una notevole collezione di opere pittoriche del Rinascimento italiano. Al termine, visita ai resti del celebre Ponte St-Bénézet. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, trasferimento a Rustrel per ammirare i paesaggi del cosiddetto "Colorado provenzale" ("le petit Colorado provençal"), caratterizzati dalle falesie d'ocra e da antiche miniere d'ocra. L'ocra è una mescolanza di sabbia e di argilla colorata da ossidi di ferro utilizzata in particolare nella fabbricazione di pitture e tinte per muri. Il filone più importante al mondo è quello del Pays d'Apt, sulla linea Roussillon-Gargas-Rustrel. Ci sono diversi sentieri da percorrere a piedi (da meno di un'ora a quattro ore) per andare alla scoperta delle conformazioni colorate. Tra questi Le Cheminées de Fées, sentiero blu di circa un chilometro o il Sentier du Sahara, di poco più lungo. Ritorno ad Avignone. Cena e pernottamento.

3° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento al Parco ornitologico di Pont de Gau per la visita guidata del parco (in lingua francese). Vari chilometri di sentieri, attraverso paludi e canneti, rendono possibile l'avvistamento di molti uccelli. I pannelli illustrati, i cartelli di identificazione e le mappe di migrazione forniscono un'informazione chiara e completa sulla vita degli uccelli di questa regione. Inoltre, vaste voliere ospitano le specie più difficilmente osservabili in libertà. Pranzo libero. Al termine, rientro in Italia con arrivo a scuola in serata.

COLORI E LEGGENDE DI ROUSSILLON

Uno dei villaggi più belli dell'intera Provenza è Roussillon, un comune di poco più di mille abitanti situato nel dipartimento della Vaucluse che deve il suo nome all'ocra della terra estratta dalle cave vicine. Le case e l'ambiente naturale di Roussillon formano una tavolozza di colori che difficilmente si può dimenticare. La Chaussée des Géants (Viale dei Giganti) è un sentiero attrezzato scavato nell'ocra che, a seconda dell'ora del giorno e della posizione, assume colori che variano dal giallo all'arancione, al rosso cupo. La leggenda narra che questa terra divenne rossastra per il sangue versato con il suicidio della bella Sirmonde, sposa di Raymonde d'Avignon, la quale si gettò dall'alto delle falesie per il dolore, dopo che il marito ebbe ucciso il suo amante, un giovane trovatore provenzale.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu