Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Duino, il castello degli scrittori

Studenti in viaggio > Borghi, castelli e abbazie

Trieste e il Castello di Miramare

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Trieste. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita della città: Piazza dell'Unità d'Italia è il cuore di Trieste, dominata da bellissimi palazzi neoclassici sembra abbracciare il mare. L'atmosfera di fine Ottocento, un po' romantica e decadente, sembra essere rimasta intatta e ci riporta all'epoca degli eleganti caffè frequentati da personaggi di spicco della cultura mitteleuropea. In questi luoghi rivive lo spirito dell'epoca aurea di Trieste. Sulla piazza si affacciano alcuni locali storici come il  Caffè Tommaseo o il Caffè San Marco, un tempo veri e propri salotti letterari, dove si sedevano gli scrittori Svevo, Joyce, Saba e molti altri. Da notare il Palazzo del Municipio e sui due lati della piazza il Palazzo Modello e la Casa Stratti che ospita il Caffè degli Specchi. Seguono il Palazzo del Governo, il Palazzo del Lloyd Triestino, l'Hotel Duchi d'Aosta ed infine il Palazzo Pitteri, simbolo del barocco triestino. Attorno a piazza dell'Unità si aprono altre piazze molto rappresentative: piazza Verdi, con l'imponente Teatro, e piazza della Borsa al centro della quale si distingue la statua di Leopoldo I e su cui si affaccia il Palazzo della Borsa di Trieste, oggi sede della Camera di Commercio. La città un tempo fu crocevia delle principali rotte dei commerci e degli affari, grazie all'incentivo offerto da Carlo VI d'Asburgo che fece di Trieste un Porto Franco nel 1719. Al termine, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cene a pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman a Duino per la visita dell'omonimo castello, storica residenza della nobile famiglia Thurn und Taxis. Il Castello di Duino sorge su uno sperone roccioso a precipizio sul mare, con un'ampia veduta del golfo di Trieste. Le sue origini sono molto antiche risalendo all'epoca romana ma l'attuale costruzione è del XV secolo. Il percorso turistico si snoda lungo stanze e saloni ricchi di opere d'arte e di straordinari richiami storici. Attraverso il grande parco, ricco di statue e reperti archeologici, si giunge ad un bunker costruito durante la seconda guerra mondiale nella roccia a picco sul mare,  trasformato ora in museo con cimeli d'epoca esposti in una grande sala scavata a 18 metri di profondità. Ma il castello di Duino è famoso soprattutto per i numerosi scrittori che vi hanno soggiornato: Mark Twain, Paul Valéry, Gabriele D'Annunzio, Hugo von Hofmannsthal ed Eugène Ionesco.  Rainer Maria Rilke, uno dei maggiori poeti di lingua tedesca dell'età moderna, vi compose le sue famose "Elegie duinesi", iniziate dal poeta praghese nel 1912 durante un soggiorno nel castello, dove era ospite della principessa Marie von Thurn und Taxis-Hohenlohe. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento a Miramare per la visita dell'omonimo Castello, che si erge all'estremità di un promontorio ed è circondato da un magnifico parco ricco di essenze rare. Il Castello è attualmente adibito a Museo Storico. Stanze e saloni con il loro patrimonio di mobili, dipinti, porcellane, avori, ecc., costituiscono uno dei più significativi esempi di residenza principesca della seconda metà dell'800. Al termine, rientro un hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento ad Aquileia. Fondata dai Romani e capitale della X Regio Italica "Venetia et Histria", Aquileia conserva molte vestigia di quell'epoca, conservate nel Museo Archeologico Nazionale e visibili negli scavi del Foro, lungo la via Sacra e nel Sepolcreto. Pranzo libero. Nel pomeriggio, rientro in sede con arrivo in serata.

LA FAMIGLIA VON THURN UND TAXIS

Quella dei Thurn und Taxis è una nobile ed importante famiglia tedesca di origine italiana che assunse un ruolo fondamentale nella diffusione del servizio postale in Europa. Nel XIII secolo la famiglia dei Tasso risiedeva a Camerata Cornello nei pressi di Bergamo. In seguito si ebbero due rami della famiglia, dei quali uno in Italia, l'altro in Germania e Austria, dove organizzò il servizio postale per gli Asburgo. In Italia i della Torre e Tasso risiedono nel castello di Duino  dalla fine del 1800.

Il SENTIERO RILKE

Il poeta Rainer Maria Rilke, ospite dei principi di Torre e Tasso, amava passeggiare lungo un sentiero che si snoda tra le baie di  Sistiana  e di Duino tra enormi rocce calcaree modellate dall'erosione e pareti a picco sul mare per terminare proprio nel centro di Duino, a due passi dal castello. Oggi il sentiero, uno degli itinerari più suggestivi del Carso triestino, prende il nome proprio dal famoso poeta.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu