Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il delta del Po, Ferrara e Pomposa

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura


1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Ferrara. Pranzo libero. Arrivo ed inizio della visita della città: Cattedrale, Palazzo Comunale, Castello Estense, Palazzo Schifanoia, Palazzo dei Diamanti, Via Savonarola, Corso della Giovecca. La città di Ferrara acquistò l’impronta architettonica che tuttora mantiene con l'età estense e ancora oggi è un mirabile esempio di armonia e di equilibrio. Dappertutto si coglie lo spirito del Rinascimento, negli splendidi soffitti cinquecenteschi del Castello Estense, tra gli affreschi di Palazzo Schifanoia, nelle strade della città caratterizzate da decine di edifici e chiese monumentali. Dal 1995 il centro storico di Ferrara è stato iscritto dall'UNESCO nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità quale "mirabile esempio di città progettata nel Rinascimento che conserva il suo centro storico intatto." Proseguimento per Lido delle Nazioni. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

L'Abbazia di Pomposa fu nel Medioevo un centro di spiritualità e cultura tra i più importanti del mondo cristiano, tanto che, agli inizi del XIV secolo, aveva giurisdizione su 49 chiese sparse in tutta l'Italia centro-settentrionale.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman a Gorino Ferrarese per l’imbarco sulla motonave. La motonave scende lungo il Po di Goro fino a Punta Faro, foce del Po di Goro. Si attraverseranno i numerosi canali e canneti che formano il Delta dove vivono numerose specie di uccelli. La Sacca di Goro è una delle lagune salmastre di maggiori dimensioni dell’Alto Adriatico. La sua profondità media è attorno ai 60 cm, riceve acqua salata dal mare e acqua dolce dal Po di Goro, dal Po di Volano, dal Canal Bianco e dall’impianto di sollevamento di Valle Giralda che scarica nel Taglio della Falce. La Sacca di Goro è, dal punto di vista ambientale, molto importante perché residuo di una tipologia lagunare costiera molto diffusa prima delle grandi bonifiche perpetuate negli ultimi 150 anni. Le peculiarità ecologiche di quest’ambiente permettono l’insediamento e la presenza di importanti comunità vegetali ed animali. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio, sbarco a Gorino e proseguimento in pullman per Pomposa per la visita all’omonima abbazia. L'antico monastero benedettino di Pomposa comprende la Basilica con l'Atrio, il Campanile romanico, la Sala del Capitolo, la Sala a Stilate, il Refettorio, il Dormitorio ed il Palazzo della Ragione.  Al termine, inizio del viaggio di ritorno con arrivo alla scuola previsto in serata.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 50 A 100 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu