Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Isola del Giglio

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Porto Santo Stefano. Sosta lungo il percorso per il pranzo libero. Arrivo ed imbarco sul battello per l’Isola del Giglio (durata circa 1 ora). Arrivo e trasferimento (libero) in hotel.  Cena e pernottamento.

2°/3° giorno

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita dell’Isola. Situata al centro del Mar Tirreno, a poche miglia dal Promontorio dell’Argentario, racchiude nei suoi 21 kmq un tesoro tutto da scoprire. Il suo clima mite favorisce una vacanza piena di sorprese in tutte le stagioni, a stretto contatto con una realtà ancora genuina ed incontaminata come solo in pochi altri luoghi si può ancora trovare. Il mare cristallino color smeraldo, con i suoi fondali ricchi e pescosi, fanno da cornice ad un territorio ancora selvaggio, che invita ad avventurarsi per i molti percorsi pedonali. L’Isola ha natura prevalentemente montuosa; la sua dorsale raggiunge il punto massimo nel Poggio della Pagana (496 m) da dove si gode un panorama mozzafiato sull’arcipelago. L’Isola ospita una ricca flora mediterranea, le specie botaniche rinvenute dallo studioso S. Sommier (1900) sono quasi 700, tra le quali alcune particolarmente rare. Lussureggiante tutto l’anno, da marzo a giugno è un’esplosione di colori e di profumi. Il Giglio ospita anche alcune rare specie animali tra le quali il Discoglosso sardo (rana), il Falco Pellegrino, il Gabbiano Reale e Corso, sono invece completamente assenti la vipera ed altri animali velenosi. Ma uno dei fondamentali privilegi dell’Isola consiste nella varietà delle coste, che si sviluppano per 28 km alternando scogliere di granito levigato a baie, calette e spiagge sabbiose. L’isola è dunque la meta ideale per tutti coloro che amano un rapporto genuino con la natura ed il rustico ambiente paesano, il mare, le passeggiate, il bird-watching, i minerali e l’affascinante mondo sottomarino.  Pranzo libero. Cena in hotel e pernottamento.

4° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento libero al Porto ed imbarco sul battello per Porto Santo Stefano. Inizio del viaggio di ritorno in pullman con sosta lungo il percorso per il pranzo (libero). Arrivo alla scuola previsto in serata.

L’ARCIPELAGO TOSCANO

L'Arcipelago toscano è composto da un gruppo di sette isole (Elba, Capraia, Giglio, Giannutri, Gorgona, Montecristo e Pianosa) nel mar Tirreno settentrionale, situate tra la Toscana, a est, e la Corsica, a ovest, dalle quali è separato rispettivamente dal canale di Piombino e dal canale di Corsica. L'Isola d'Elba e le altre isole minori, il suo territorio e il suo mare sono al centro del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, istituito nel 1996. In un ambiente naturale che si mantiene sostanzialmente integro nonostante l'intensa frequentazione turistica, soprattutto dell'isola d'Elba, cresce rigogliosa la macchia mediterranea, caratterizzata dal leccio, mentre vi nidificano uccelli quali il falco pellegrino, il picchio e il gabbiano reale. Nel ricco ecosistema marino spicca la presenza di anemoni marini, del pesce luna e, sporadicamente, della foca monaca, dei delfini e della balenottera comune.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 200 A 250 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu