Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le Cinque Terre e il Golfo dei Poeti

Studenti in viaggio > Itinerari storico-letterari

1° giorno

In mattinata, ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per La Spezia. Arrivo in città, trasferimento alla Stazione Centrale e partenza in treno  per Riomaggiore. Pranzo con cestino. Passeggiata naturalistica lungo lo spettacolare sentiero scavato nelle pareti rocciose, detto “la via dell’amore”, che collega Riomaggiore a Manarola. Nel pomeriggio, partenza in treno per La Spezia  e trasferimento in pullman a Cavi di Lavagna. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

2° giorno

Dopo la prima colazione, trasferimento a Lerici e visita dell’imponente castello eretto dai Pisani nel XIII secolo, dal quale si gode un magnifico panorama. Attualmente, nel castello ha sede il Museo Geopaleontologico, nel quale è proposto un percorso guidato nella preistoria tra fossili di varie epoche e giganteschi rettili riprodotti in grandezza naturale. Il borgo di Lerici è ricco di testimonianze storiche come la Torre di San Rocco, di epoca romana. Si può poi effettuare una passeggiata tra i borghi di Lerici e San Terenzo, ammirando il Golfo dei Poeti, vedendo dall’esterno Villa Marigola, Villa Magni (che fu residenza del poeta inglese Percy Shelley e della scrittrice Mary Shelley) e il castello di San Terenzo che si erge su ripide scogliere. Pranzo libero. Nel pomeriggio, escursione in battello a Porto Venere, di fronte all’isola Palmaria, e visita dello splendido borgo affacciato sul golfo reso famoso dai poeti romantici inglesi dell’Ottocento, con le sue case a torre allineate sulla calata Doria che costituiscono un borgo-fortezza medioevale. Ritrovo all’area di sosta “Il Golfo” di Portovenere con il pullman e inizio del viaggio di rientro. Arrivo previsto in serata.

Il Golfo della Spezia è conosciuto anche come il Golfo dei Poeti. A chiamarlo così fu nel 1919 il commediografo Sem Benelli, che proprio in una splendida villa affacciata sul mare di San Terenzo lavorò al suo capolavoro "La cena delle beffe". Fra i tanti artisti che amarono questo luogo, ricordiamo lo scrittore David Herbert Lawrence, la scrittrice e pittrice George Sand e i poeti romantici inglesi Lord Byron e Percy Bysshe Shelley, che l’8 luglio 1822  annegò a causa di una tempesta improvvisa mentre a bordo della sua goletta "Ariel" navigava verso San Terenzo.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 50 A 100 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu