Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le città murate

Studenti in viaggio > Uscite didattiche

Soncino, Pizzighettone e Crema

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e trasferimento in pullman granturismo a Crema. Differenti tipologie difensive caratterizzavano il territorio cremasco e cremonese, per secoli terra di scontri fra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia. Nel 1159, dopo aver stretto un'alleanza con Milano contro la ghibellina Cremona, Crema venne assediata e distrutta dall'imperatore Federico Barbarossa. Con la Pace di Costanza arrivò il permesso di ricostruire la città che venne fortificata con nuove mura, fossati e porte. Successivamente una rete di canali valorizzò l'agricoltura. A Soncino, nel XIII secolo avviene la prima importante militarizzazione con la risistemazione della vecchia rocca e la costruzione della cinta muraria. È uno dei periodi più floridi di Soncino, così come di gran parte dei comuni del Nord Italia. La storia di Pizzighettone è profondamente legata al fiume. La presenza di un guado determinò sin dall'antichità preromana la sua rilevanza per il controllo della regione. Nel XII secolo, il Comune di Cremona fondò l'attuale Pizzighettone, realizzando un castrum sulla sponda orientale del fiume Adda. Divenne così un importante caposaldo fortificato, a più riprese ampliato e potenziato sotto i vari potentati che si succedettero nei secoli. Al termine delle visite, inizio del viaggio di ritorno con arrivo a scuola nel tardo pomeriggio.

Alla scoperta di Soncino e del Museo della Stampa

La Pro Loco di Soncino propone itinerari turistici e didattici allo scopo di valorizzare le testimonianze del passato che maggiormente hanno contribuito a rendere il borgo un importante centro culturale e commerciale, nonché un baluardo difensivo sul fiume Oglio. Con particolare interesse l'Associazione si rivolge ai ragazzi in età prescolare, della scuola primaria e secondaria proponendo, oltre alla visita della Rocca Sforzesca e del Museo della Stampa, numerosi laboratori di approfondimento per avvicinare i visitatori ai lavori tipici di una piccola comunità rurale-artigiana, com’è quella della tradizione soncinese o approfondire alcuni aspetti della cultura medioevale e dell'arte della stampa, per rendere più intenso quello spirito, che qui ancora si respira.


QUOTA INDIVIDUALE: FINO A 50 EURO

 
Torna ai contenuti | Torna al menu