Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lucca e la Garfagnana

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

Ricca di storia e di ambienti naturali incontaminati, la Garfagnana è un paradiso per coloro che amano la natura

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per la Versilia. Sosta a Sarzana per il pranzo libero e la visita della città. Sarzana merita di essere visitata essendo un'ottima meta culturale o base di partenza ideale per un magnifico itinerario attraverso i territori che la circondano e che possono essere raggiunti in poco tempo. Visita della Fortezza, delle mura, di piazza Garibaldi, della Cattedrale e della chiesa di San Francesco. Al termine, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento in pullman a Lucca per la visita della città. Forse tra le tante e belle città italiane Lucca è una di quelle in cui si conservano meglio le vestigia del passato. Infatti il suo centro storico, con le architetture, le chiese e i musei, creano una suggestiva atmosfera medievale che trasporta in un meraviglioso passato. Consigliamo di iniziare la visita della città dal Duomo intitolato a San Martino. Si trova nella piazza omonima e viene considerato il monumento più pregevole della città, grazie alla sua facciata caratterizzata da una varietà di decorazioni e figurazioni allegoriche ad opera di Guidetto da Como e, soprattutto, alla tomba di Ilaria del Carretto, capolavoro di Iacopo della Quercia (1408). Prima di raggiungere Piazza S. Michele dove si trova la Chiesa di San Michele in Foro si passa davanti a Palazzo Pretorio, una bella costruzione rinascimentale. La Chiesa di S. Michele è invece in stile romanico e gotico ed è un classico esempio di architettura pisano-lucchese. Ha un’altissima facciata decorata insieme al fianco destro da eleganti logge ed il campanile è caratterizzato ad ogni piano da robusti archetti. Pranzo libero. Al termine della visita, rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° giorno
Prima colazione in hotel. Inizio del viaggio di ritorno con sosta in Garfagnana. La Garfagnana, verde vallata al limite settentrionale della Toscana, è una della zone toscane più interessanti dal punto di vista naturalistico, paesaggistico e storico-culturale. Il territorio, ricco di acqua, tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano ha un suo microclima che ne caratterizza la natura, incredibilmente ricca di vegetazione, verde e rigogliosa. Si può dire che la Garfagnana sia un immenso parco di 60.000 ettari di boschi, ricco di luoghi suggestivi come le grotte naturali, di cui la più famosa è la Grotta del Vento, ma anche canyon naturali come l'Orrido di Botri e riserve naturali come quella dell'Orecchiella. Pranzo libero. Al termine, proseguimento del viaggio di ritorno con arrivo previsto in serata.

LA GROTTA DEL VENTO

Situata al centro del Parco Naturale delle Alpi Apuane, la Grotta del Vento presenta una straordinaria varietà di fenomeni. II suo nome deriva dalla violenta corrente d'aria che la percorre, dovuta alla presenza di due imbocchi posti a quote diverse. Quello inferiore è situato a 627 metri sul livello del mare, mentre quello superiore si trova ottocento metri più in alto. La temperatura interna si mantiene costantemente sul valore di + 10,7 gradi centigradi. Si ha quindi una colonna d'aria che d'estate, essendo più fredda e più pesante dell'aria esterna,  provoca all'imbocco inferiore il noto vento uscente (entrante a quello superiore). D'inverno la situazione si ribalta: poichè fuori la temperatura è quasi sempre più bassa, l’aria interna, più calda e più leggera, sale, provocando all'imbocco inferiore il vento entrante (uscente a quello superiore). Durante le visite la corrente d'aria viene quasi completamente bloccata mediante la chiusura di una porta blindata. Comodi sentieri permettono di ammirare alla luce dei riflettori tutte le meraviglie del mondo sotterraneo: dalle stalattiti e stalagmiti vive e brillanti, alle colate policrome, ai laghetti incrostati di cristalli, ai corsi d'acqua sotterranei e alle bizzarre forme d'erosione.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu