Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Madrid, città in fermento

Studenti in viaggio > Città d'Europa

in aereo

 

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto. Disbrigo delle formalità doganali ed imbarco sul volo per Madrid. Arrivo e trasferimento libero in hotel per il deposito dei bagagli. Inizio della visita (libera) della città. Madrid, capitale della Spagna, si trova al centro della penisola iberica, di cui è indiscutibilmente il centro più importante e di maggiore interesse, sulle rive del fiume Manzanares, nel cuore dell’altopiano della Castiglia (a quasi 700 metri di altezza). La visita della capitale inizia dalla Porta di Toledo del XIX secolo e prosegue con la Basilica di San Francisco il Grande. Il Palazzo Reale, costruito nel XVIII secolo, è conosciuto anche come Palazzo d’Oriente e viene usato dai Reali di Spagna per i ricevimenti ufficiali. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento della visita: nelle vicinanze del palazzo si trovano la Plaza de la Armeria, la Cattedrale dell’Almudena, i Giardini Reali e il Campo del Moro. Dietro il Campo, sul fiume Manzanares, si trova il Ponte di Segovia. Proprio nel cuore di Madrid si trova la più antica piazza della città, Plaza Mayor, che è sempre popolata da turisti e madrileni. Al centro si trova la Statua equestre di Filippo III e lungo i suoi lati si trovano numerosi edifici, tra cui spicca sicuramente la Casa de la Panaderia. Nelle vicinanze della piazza si trovano la Plaza de la Villa, che ospita la Casa de la Villa (il municipio), Plaza de la Provincia, con il Palazzo de Santa Cruz, sede del ministero degli esteri, il Teatro Reale e il Palazzo del Senato. Rientro in hotel e sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

2° giorno

Dopo la prima colazione, proseguimento della visita. Percorrendo la Calle del Arenal si giunge in quello che può essere considerato il vero cuore di Madrid: la Puerta del Sol. La piazza ospita tra l’altro il Palazzo delle Poste, con l’Orologio, e le statue della Mariblanca e dell’Orso con il Madrono, simbolo della città. Dalla Puerta del Sol partono la Calle de Preciados e la Calle del Carmen, due delle strade preferite da madrileni e stranieri per lo shopping, che conducono a Plaza del Callao, da dove si accede alla Gran Via, altra strada tra le più importanti di Madrid. Oltre a numerosi negozi ospita l’Edificio della Compagnia Telefonica, primo grattacielo di Madrid. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento della visita. La Calle de Alcalà parte dalla Puerta del Sol e lungo di essa si trovano la Casa de Aduanas, che ospita il Ministero delle Finanze, la Sede centrale del Banco Español de Credito, il Circolo e l’Accademia Reale delle Belle Arti. Continuando lungo la strada si incontra la Fuente del Cibeles, uno dei simboli di Madrid, che si trova nell’omonima piazza, che ospita anche il Palazzo delle Comunicazioni. Poco distanti si trovano la Casa America e il Palazzo Buenavista. Cena e pernottamento.


3° giorno

Dopo la prima colazione, proseguimento della visita.  Lungo l’omonimo Paseo, in cui si trova anche la Fuente de Neptuno, ha sede il più importante museo di arte di tutta la Spagna: il Museo del Prado. Al suo interno si possono ammirare, tra l’altro, opere dei maestri Goya e Velasquez, oltre a numerose opere di pittori stranieri, tra cui molti italiani. Poco distante dal Prado si trovano il Giardino Botanico e il Museo Nazionale Reina Sofia, nel quale si può ammirare il celebre quadro “Guernica” di Pablo Picasso. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento della visita: Parque del Buen Ritiro, il maggior parco cittadino, è la sede del Palazzo di Cristallo, con il bel laghetto, e del Palazzo di Velasquez, che ospita importanti mostre. A nord della città si trova il Paseo della Castalleneda, animata strada dove si trovano il Museo di Scienze Naturali, il Palazzo dei Congressi e lo Stadio Santiago Bernabeu, con annesso museo. Lo stadio, uno dei templi del calcio mondiale, ha ospitato tra l’altro la finale storica fra Italia e Germania, il 12 luglio 1982, quando gli azzurri conquistarono il titolo mondiale. Cena e pernottamento.


4° giorno

Dopo la prima colazione, rilascio delle camere e tempo a disposizione per approfondire la visita della città. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento libero all’aeroporto di Madrid e disbrigo delle formalità doganali. Imbarco sul volo per il rientro a Milano. Arrivo all’aeroporto previsto in serata.

JUAN DE VILLANUEVA E IL PRADO

In spagnolo "Prado" significa "prato" e "el Paseo del Prado", ad est della città, è un luogo di svago per gli abitanti già a partire dal XVI secolo. L’edifico che ospita il Museo rientra nel progetto di riurbanizzazione, chiamato Salón del Prado,  ideato da Carlo III e realizzato da uno dei suoi architetti preferiti, Juan de Villanueva, progettista anche del vicino Giardino Botanico. Il progetto architettonico della pinacoteca attuale venne approvato da Carlo III nel 1786 e rappresenta il culmine della carriera di Villanueva ed uno dei vertici del neoclassicismo spagnolo. A lui si deve anche in gran parte l’aspetto attuale della Plaza Mayor, che egli ricostruì dopo l’incendio del 1790.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 200 A 250 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu