Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mantova, città ducale

Studenti in viaggio > Uscite didattiche

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Mantova. Arrivo ed inizio della visita della città. Partendo da via Legnago, tra il lago di Mezzo e quello Inferiore ci si trova davanti il panorama classico della città con il complesso del Palazzo Ducale e il baluardo costituito dal Castello di San Giorgio. L’edificio è una fortezza imponente, a pianta quadrata, con quattro possenti torri angolari sporgenti, circondata da un fossato. Proseguendo ci si trova di fronte alla casa del Rigoletto (personaggio immaginario dell'opera omonima musicata da Verdi). A sinistra abbiamo l'ex mercato dei bozzoli da seta. Si prosegue con la visita dei portici rinascimentali e, dopo pochi passi, si è in Piazza Broletto, creata quando regolando le acque del Mincio fu possibile un ampliamento della città. Intorno al 1227 venne costruito il Palazzo del Podestà, massima autorità Comunale. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento della visita: Piazza Erbe, così chiamata perché vi si teneva il mercato di verdura e frutta, il Palazzo della Ragione, la Torre dell'Orologio e la Rotonda di San Lorenzo. Si prosegue con la visita di Piazza Mantegna, dove si trova il Tempio di San Sebastiano eretto su disegno di Leon Battista Alberti nel 1460. Si prosegue per Viale Risorgimento, dove un tempo vi erano gli spalti che difendevano la città e il lago Paiolo, ora completamente interrato.  Attraversando viale Risorgimento e viale Isonzo ci si trova innanzi  ad uno dei due portali delle Aquile, che facevano parte di un complesso di alberi, siepi e giardini che delimitavano l'area intorno al Palazzo costruiti durante il periodo napoleonico. Al termine, visita di Palazzo Te: eretto tra il 1525 e il 1535 da Giulio Romano, è costruito su di un'isola che era divisa dalla città da un ampio fossato, tanto da permettere, in quei tempi, regate e feste sull'acqua. Era circondato da giardini, fontane, statue, viali alberati e costruzioni. In gran parte restaurato in tempi abbastanza recenti presenta ai visitatori tutto lo splendore dell'opera creativa  di Giulio Romano. Al termine, inizio del viaggio di ritorno con arrivo a scuola previsto in serata.


RIGOLETTO

Rigoletto è un’opera in tre atti di Giuseppe Verdi tratta dal dramma di Victor Hugo "Il re si diverte" e incentrata sulla drammatica e originale figura di un buffone di corte di nome Rigoletto. La prima ebbe luogo l'11 marzo 1851 al Teatro La Fenice di Venezia. Il brano più celebre dell’opera è la canzone “La donna è mobile” che il Duca di Mantova intona nell’ultimo atto. È uno dei brani operistici più popolari, grazie alla sua estrema orecchiabilità e al suo accompagnamento danzante.


QUOTA INDIVIDUALE: FINO A 50 EURO

 
Torna ai contenuti | Torna al menu