Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Modena e Ferrara

Studenti in viaggio > Città d'arte italiane

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Modena. Arrivo e visita libera della città: Si parte proprio da Piazza Grande per questa nostra proposta di itinerario, qui visiteremo il Duomo, il principale monumento cittadino, la costruzione romanica con all'esterno i rilievi di Wiligelmo. Accanto alle tre absidi si leva la torre campanaria, detta la Ghirlandina, dallo slanciato coronamento gotico. Si percorre poi la Via Emilia, la principale arteria che attraversa obliquamente tutta la città fiancheggiata in parte da portici. Nel tratto verso Ovest sorge la chiesa di S. Giovanni Battista del 1730. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita libera al Palazzo dei Musei: l'edificio settecentesco che ospita le raccolte cittadine fra le quali la Galleria Estense, che si trova all'ultimo piano del palazzo, e la Biblioteca Estense. Il Museo estense, sistemato negli stessi ambienti della Galleria, vede al piano inferiore il Museo Civico Archeologico, Medievale e Moderno. A richiesta sono visibili un centinaio di dipinti di varie scuole dei secoli XII e XVIII costituenti la Galleria Campori. Visita al Palazzo Ducale: l'antica reggia degli Estensi, uno dei più vasti edifici d'Italia, oggi sede dell'Accademia Militare. Al termine, proseguimento per i Lidi Ferraresi. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman a Ferrara. Arrivo ed inizio della visita libera della città: Ferrara è una città da vivere passeggiando per le sue strade, scoprendo in ogni angolo il suo carattere di magnifica capitale del Rinascimento e cogliendo da questo glorioso passato le ragioni del suo presente. Città d'acqua, disegnata nei secoli dal Po, Ferrara resta intimamente legata al suo fiume: nel disegno delle strade come nel moderno porto turistico realizzato alla Darsena di San Paolo, oppure nel reticolo di canali che la circondano fino al Mare Adriatico, là dove si estende il grande Parco del Delta con i suoi boschi, le sue pinete, le valli e i modernissimi Lidi. Visita della Cattedrale, il massimo monumento della città, del Palazzo Comunale, che risale al XIII secolo e fu residenza ducale degli Estensi, del Castello Estense, che sorge imponente dalle acque del fossato che lo recinge (il castello ha una pianta quadrata e consta di quattro massicce torri angolari congiunte da alte cortine). Si prosegue con la visita di Palazzo Schifanoia, Palazzo dei Diamanti, Via Savonarola e di Corso della Giovecca. Pranzo libero. Al termine, trasferimento in pullman a Pomposa per la visita libera della millenaria abbazia benedettina, che sorge lungo la Strada Romea, l'antica via dei Pellegrini medievali. Al termine, inizio del viaggio di ritorno con arrivo alla scuola previsto in serata.

Ferrara è stata definita dall'Unesco "mirabile esempio di città progettata nel Rinascimento che conserva il suo centro storico intatto". Mentre il sito di Modena costituito dalla Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande è stato descritto come “una testimonianza eccezionale della tradizione culturale del XII e un esempio eminente di un complesso architettonico i cui valori religiosi e civici sono riuniti in una città cristiana del Medioevo”.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 50 A 100 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu