Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nei parchi della Toscana, in barca e in carrozza

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

San Rossore, Torre del Lago, Pisa, Lucca e il Parco di Pinocchio

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza per S. Rossore con pullman granturismo. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo e giro nella natura incontaminata di San Rossore a bordo di carrozze trainate dai robusti cavalli agricoli. Itinerari diversificati permettono di passare dalle zone interne alle zone paludose fino a giungere in prossimità del litorale. Le guide ambientali equestri illustrano le peculiarità naturalistiche delle zone attraversate. Al termine, trasferimento a Viareggio o dintorni e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.


2° giorno

Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman a Torre del Lago per visitare il Museo Villa Puccini. Il museo si trova sulla riva occidentale del Lago di Massaciuccoli, un affascinante sito naturale che comprende, oltre al lago, una fitta rete di canali che sboccano al mare formando una zona umida protetta di notevole interesse naturalistico. Al termine, giro in barca sul lago. Il Lago di Massaciuccoli fa parte del Parco naturale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, area protetta dal WWF e dalla LIPU. Nel lago infatti si trovano molti esemplari di uccelli, alcuni stanziali ed altri migratori, che vengono nel lago e nella palude circostante per nidificare: aironi bianchi e cenerini, cavalieri d’Italia ecc. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento a Pisa per vedere il celeberrimo Campo dei Miracoli comprendente il Duomo, il Battistero, il Camposanto e la Torre pendente. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

3° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento al Parco di Pinocchio. Il Parco è la suggestiva opera collettiva di grandi artisti, dove si ripercorre una fiaba vivente, che diverte in modo spontaneo e naturale grazie alla bellezza dell'arte e della natura. L'idea del complesso monumentale fu, nel 1951, del Sindaco di Pescia, il professor Rolando Anzilotti, che costituì il Comitato per il Monumento a Pinocchio ed invitò i maggiori artisti a concorso. Vincitori furono Emilio Greco con Pinocchio e la Fata e Venturino Venturi con la Piazzetta dei Mosaici. Nel 1956 si inaugurarono il celebre gruppo bronzeo, che raffigura simbolicamente la metamorfosi di Pinocchio, e gli straordinari mosaici con i principali episodi delle Avventure, in uno spazio progettato dagli architetti Renato Baldi e Lionello De Luigi. Nel 1972 il Parco si ampliò con il Paese dei Balocchi, con ventuno sculture in bronzo e acciaio di Pietro Consagra e costruzioni di Marco Zanuso. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento per Lucca e breve sosta per il Duomo e San Frediano. Inizio del viaggio di ritorno con arrivo a scuola in serata.

LE CASE DI PUCCINI

Dopo i successi di Manon Lescaut (1893) e La bohème  (1896) Giacomo Puccini si fece costruire a Torre del Lago una casa sui resti di un'antica torre che già dava il nome al luogo e in essa amò risiedere, per andare a caccia e per vivere in un ambiente tranquillo. Qui compose molte delle sue opere: Tosca, Madama Butterfly, La Fanciulla del West, La Rondine ecc. Egli abitò peraltro in molte altre case, a cominciare dalla casa natale di Lucca e poi, a Celle in Garfagnana, nella casa degli avi, in una villa a Viareggio ed in un’altra a Chiatri, sulle colline tra Lucca e il mare e nella Torre della Tagliata Etrusca, presso Ansedonia in Maremma.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu