Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Oasi naturale sul litorale Adriatico e Ravenna

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

Le più belle oasi naturalistiche lungo l'antica Via Romea costituiscono un mondo naturale ancora intatto da visitare a piedi per apprezzarne appieno tutto il fascino primigenio. In particolare, proponiamo l’Oasi di Punte Alberete: la foresta allagata.

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Punte Alberete. Pranzo libero. Nel pomeriggio, attività di trekking: l'Oasi si trova a circa nove chilometri a nord di Ravenna. Anticamente Punte Alberete era una foresta asciutta e solo in seguito con le deviazioni naturali dei fiumi divenne una vasta landa acquitrinosa. Si parte dal parcheggio sistemato all'ingresso dell'Oasi e si resta subito sbalorditi di fronte all'intrico della vegetazione. Un sentiero obbligato si inoltra infatti nella foresta di ontani, pioppi bianchi, salici, olmi e frassini. Un canaletto ricco di erba, pesce, ninfee, lenticchie d'acqua borda tutto il percorso. Poi il bosco si dirada e compaiono i cosiddetti "chiari", gli stagni sempre inondati che consentono inaspettate aperture di visuale e dove si possono scorgere le folte colonie di ardeide che dimorano nell'Oasi. Si percorrono quindi due lunghe carraie. Un tratto della seconda è stato schermato con canne ed un capanno osservatorio permette di vedere, senza arrecare alcun disturbo, gli uccelli che qui sostano e si riproducono. Punte Alberete ospita alcune centinaia di nidi di garzetta, forse la più cospicua colonia che esista in Italia. Al termine, proseguimento per i Lidi Ravennati. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento a Ravenna e visita della città: a Ravenna alcuni monumenti segnano il trapasso dall’arte classica a quella bizantina e la maggior parte degli edifici eretti dal IV al VI sec. D.C. è ancora intatta mettendo in ombra i monumenti del periodo comunale e rinascimentale. Si inizia con la visita della Basilica di S. Vitale, che è una delle più alte creazioni dell’arte bizantina (la cupola è costellata di mosaici tra cui i ritratti di Giustiniano e della sua corte). Si prosegue per il Mausoleo di Galla Placidia, costruzione destinata al sacello, ricoperta di mosaici. Visita della chiesa di S, Apollinare Nuovo, fatta erigere da Teodorico, che ospita nella navata centrale le processioni dei Martiri e delle Vergini, e della chiesa di S. Francesco, con vicino la tomba di Dante (morto qui nel 1321 e ricordato ogni sera dal tocco della campana). Pranzo libero. Nel pomeriggio, inizio del viaggio di ritorno con arrivo a scuola previsto in serata.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 50 A 100 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu