Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Technorama, la scienza a portata di tutti

Studenti in viaggio > Visite scientifiche

Sciaffusa, Zurigo, Winterthur

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Sciaffusa per vedere le famose cascate del Reno. La larghezza di 150 metri e l'altezza di 23 metri ne fanno le più grandi cascate d'Europa, con una portata media di 700 metri cubi di acqua al secondo. Pranzo libero. Proseguimento per Zurigo. La città sorge sulle sponde del fiume Limmat, all'estremità del lago omonimo ed è la più grande della Svizzera. Nel Cabaret Voltaire sorse nel 1916 il movimento culturale del Dadaismo. Ancor oggi si svolgono interessanti esposizioni artistiche in più di 50 musei e 100 gallerie. Visita del pittoresco centro storico, del nuovo quartiere trendy di Zurigo ovest e camminata sul lungolago. La Bahnhofstrasse e il Limmatquai sono le vie degli acquisti per antonomasia. Al termine,  sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, partenza per Winterthur e visita di Technorama, l'unico Science Center svizzero, dotato di centinaia d'installazioni con le quali interagire per capire il perché dei fenomeni naturali e il difficile linguaggio delle scienze. Gli ideatori di Technorama hanno inteso far sì che il visitatore  affronti i vari esperimenti come se si trattasse di un gioco istruttivo. Pranzo libero. Al termine, inizio del viaggio di ritorno con arrivo a scuola in serata.

PROVARE, TOCCARE, RISOLVERE

Grazie alle oltre 500 stazioni sperimentali disseminate su 6.500 metri quadrati di superficie espositiva, Technorama di Winterthur consente di comprendere meglio fenomeni fisici come l'elettricità e il magnetismo, ma anche le caratteristiche  delle proprie percezioni o i principi della matematica. In questo luogo provare, toccare, agire, risolvere sono azioni non solo permesse, ma addirittura doverose. Tra le diverse dimostrazioni ve ne sono alcune su argomenti attualissimi come il buco nell'ozono e l'effetto serra, la superconduttività o le applicazioni del raggio laser. E quasi tutte le stazioni sperimentali dispongono di testi esplicativi in italiano. Nella presentazione di Technorama si può leggere: "Diversamente da quanto avviene con le simulazioni, i filmati, i video o i testi, a Technorama si utilizzano le esperienze immediate e primarie, nell'accezione del grande pedagogista Comenius: "Presentare non l'ombra delle cose, bensì le cose stesse che esercitano un'impressione sui sensi e sull'immaginazione; è da tale modo di vedere che si sviluppa una conoscenza sicura." (Johann Amos Comenius, 1657).

ZWINGLI, IL RIFORMATORE

Ulrich Zwingli nacque a Wildhaus nel 1484 in una famiglia di contadini nel Cantone di San Gallo, ma divenne famoso solo dopo essersi trasferito a Zurigo, dove diventò Predicatore nel Duomo. Era un grande studioso della Bibbia che a suo giudizio doveva essere ritenuta l'unica guida per la fede religiosa. Credeva in una Chiesa completamente indipendente dallo Stato e allo stesso tempo invocava le autorità politiche a modellare le proprie leggi su quelle di Dio. Si impegnò a diffondere in tutta la Svizzera le proprie idee sulla Riforma e a riorganizzare la Confederazione in maniera più coerente sotto l'egida del Protestantesimo. Morì in battaglia nel 1531 combattendo contro le truppe cattoliche della Svizzera centrale.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu