Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Toscana medioevale

Studenti in viaggio > Borghi, castelli e abbazie

Siena, Montalcino, Montepulciano,Volterra

1° giorno

Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza per Siena con pullman granturismo. Pranzo libero. Arrivo e visita della città: Duomo, Battistero, Palazzo Pubblico, S. Maria dei Servi, S. Francesco, Palazzo Tolomei. Siena fu fondata come colonia romana al tempo dell'imperatore Augusto e prese il nome di Saena Julia. La città è universalmente conosciuta per le sue ricchezze artistiche e per la sostanziale unità stilistica del suo arredo urbano medievale. È stata dichiarata dall'Unesco patrimonio dell’umanità. Trasferimento in hotel e sistemazione  nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Montalcino, il cui nome deriva dalle parole latine mons (monte) e ilex (leccio), cioè "monte dei lecci".  Visita della città: Palazzo Comunale, Museo Diocesano, Museo Civico. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento a Montepulciano. Il paese è circondato da una cinta muraria e da fortificazioni progettate da Antonio da Sangallo il Vecchio nel 1500 per ordine di Cosimo I ed è conosciuto principalmente per l'imponenza dei suoi palazzi rinascimentali, per l'elegante bellezza delle sue chiese (quella di San Biagio in particolare) e per uno dei vini toscani più noti. Il centro urbano si sviluppa lungo un corso che segue il declivio collinare raggiungendo alla sommità la Piazza Grande. Tra i monumenti più significativi il palazzo Avignonesi, Piazza Grande, il Duomo, Palazzo Comunale, San Biagio. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno

Dopo la prima colazione, trasferimento a Volterra. La città affonda le sue radici in tremila anni di storia. Del periodo etrusco rimangono la cinta muraria, l’imponente Porta all’Arco, la necropoli dei Marmini e i numerosi reperti archeologici conservati nel Museo Etrusco Guarnacci. Il Teatro di Vallebona, di età augustea è testimone dell’importanza che Volterra ebbe in età romana. Ma è dal Medioevo che deriva la struttura della città che si ritrova sia nella cinta muraria, quella più interna, sia nel tracciato urbano, con le sue strette viuzze, i suoi palazzi, le case-torri e le chiese. La visita ripercorre i luoghi più significativi: Piazza dei Priori, Duomo, Battistero, Quadrivio dei Buomparenti, il punto medioevale più caratteristico di Volterra. Pranzo libero. Inizio del viaggio di ritorno con arrivo alla scuola previsto in serata.

Antonio da Sangallo il Vecchio e San Biagio

A detta del Vasari, Antonio da Sangallo il Vecchio fu, insieme al fratello Giuliano, uno tra i massimi specialisti nella tecnica detta della "fortificazione alla moderna". Per questo motivo viene incaricato da Lorenzo de’ Medici della ristrutturazione delle fortificazioni di Firenze e, da papa Alessandro VI, della risistemazione della fortificazione di Castel Sant’Angelo. Nonostante la sua specializzazione però, il capolavoro di Antonio da Sangallo, è costituito dalla chiesa di San Biagio, presso Montepulciano, che rappresenta uno dei massimi capolavori dell'architettura del Rinascimento. Nella sua realizzazione Antonio si richiamò alla Basilica di San Pietro disegnata dal Bramante, utilizzando la pianta a croce greca con cupola centrale e quattro torri tra i bracci della croce.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu