Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tour della Puglia

Studenti in viaggio > Viaggi regionali

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Alberobello. Soste lungo il percorso per il pranzo (libero.) Arrivo in serata e sistemazione in hotel nella camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno
Dopo la prima colazione, visita del rione “Aia Piccola” di Alberobello. Assai caratteristico, oltre che per i celeberrimi trulli,  per le sue vie tortuose e i vicoletti ameni, ricchi di pittoreschi scorci. Al termine, visita delle famose grotte di Castellana per  un'inedita esperienza didattica: l'emozionante visita al complesso carsico più grandioso d'Italia. Lo scopo della visita è far conoscere i fattori che hanno determinato la nascita e lo sviluppo delle grotte e la vita che vi si svolge fin dai tempi più remoti. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento per Taranto e visita della città. Oltre duemilacinquecento anni di storia da raccontare. Dalla preistoria all'età classica, dalle secolari dominazioni alternatesi dal Medioevo sino alla nascita del Regno d'Italia, non c'è lembo della provincia in cui il passato non abbia lasciato tracce. Visita di Piazza Castello, l'antica Acropoli, in cui avevano sede importanti luoghi di culto (dove vi sono le due colonne doriche di un grandioso tempio dedicato forse al dio del mare Poseidone). Si prosegue con la visita dell'enorme muraglia che difendeva la città greca e ne delimitava i confini, dell’acquedotto romano (che convogliava in città le acque dalla sorgente di Satyrion), e del Castello Aragonese. Al termine rientro in albergo. Cena e pernottamento.

3° giorno
Prima colazione in hotel. Partenza per Lecce. L'architettura leccese si esprime attraverso il linguaggio stravagante ed esuberante del Barocco di cui la città è simbolo per eccellenza. Visita della Chiesa di Santa Croce, della Chiesa del Gesù, famosa per l'altare maggiore opera di Giuseppe Cino, e della Chiesa delle Grazie. Si prosegue con il Duomo e il suo splendido campanile, Palazzo Loffredo Adorno e il Castello di Carlo V. Pranzo libero. Nel pomeriggio, trasferimento a Brindisi e visita dei principali edifici monumentali: Castello Aragonese, conosciuto meglio come Forte a mare, una fortezza realizzata nel 1491 sull'isola antistante il porto da Ferdinando I d'Aragona a difesa della citta' dagli invasori provenienti dal mare. Un altro castello importante per la citta' e' il Castello Svevo, detto anche "castello grande" o "di terra",voluto da Federico II come residenza fortificata propria e per le sue guarnigioni, come difesa dalle ostilità dei brindisini rimasti affezionati ai Normanni e che mal sopportavano gli Svevi. Si prosegue con la visita delle Colonne, da sempre il simbolo della città di Brindisi. Al termine,  rientro in albergo. Cena e pernottamento.

4° giorno
Prima colazione in hotel e partenza per Bari. Netto è il contrasto tra la città vecchia e la città moderna, sia per la struttura urbanistica sia per le condizioni socio-economiche degli abitanti. La prima, addensata sul promontorio tra il porto vecchio e il porto nuovo, ha il tipico aspetto medioevale con vie tortuose ed anguste. In essa si riassume tutta la storia di Bari, dalle origini come centro e porto dei Peucezi, poi municipio romano, quindi importante capitale dei Bizantini fino ai Normanni, quando divenne uno dei principali porti di imbarco per le crociate. La città moderna è stata invece realizzata con vie a scacchiera e rettilinee dove si trovano i nuovi centri commerciali e dove si respira un’aria di dinamica vivacità. Da visitare il Castello, la Cattedrale, la Basilica di san Nicola. Pranzo libero. Nel pomeriggio, inizio del viaggio di ritorno con pernottamento nelle Marche (Pesaro o Senigallia). Cena.

5° giorno
Dopo la prima colazione, proseguimento del viaggio di ritorno con sosta a San Marino:  ospitale e cordiale, San Marino vanta un ricco patrimonio di beni architettonici tra cui monumenti, Musei, opere d'arte, luoghi turistici. Sulla vetta del Monte Titano si ergono le tre Rocche (o Torri fortificate) collegate fra loro con muraglie e con camminamenti alla citta' sottostante racchiusa da una triplice cerchia di mura, intervallate da diverse porte, baluardi e torrioni. Entro le mura della città vi sono le antiche piazze, i palazzi, musei, chiese, case medioevali tutte in pietra che conservano l'aspetto di un tempo. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento del viaggio di ritorno con arrivo a scuola previsto in serata.

I trulli (dal greco ”troulos”, cupola) sono antiche costruzioni in pietra a secco, coniche, di origini protostoriche. Tuttavia, nonostante nelle zone di sviluppo dei trulli si rinvengano reperti archeologici di epoca preistorica, non esistono trulli particolarmente antichi. Il che sarebbe giustificato dal fatto secondo cui piuttosto che provvedere alla riparazione degli stessi quando si rendeva necessario, si preferiva abbatterli e ricostruirli, riutilizzandone il materiale. I trulli più antichi di cui attualmente ci resti traccia sono stati costruiti nel XVI secolo a ridosso dell'altopiano della Murgia. I Trulli di Alberobello sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità dall'Unesco.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 200 A 250 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu