Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trieste e le riserve naturali del Friuli Venezie Giulia

Studenti in viaggio > Alla riscoperta della natura

Foci dell'Isonzo, Val Rossandra

1° giorno

Arrivo nel primo pomeriggio all’isola di Cona, fascia lagunare facente parte della Riserva naturale Foci dell’Isonzo che comprende un’area di 2400 ettari negli ultimi 15 km del corso del fiume. Visita della Riserva, del Centro Visite e del Museo delle energie rinnovabili, dove si può approfondire il tema della sostenibilità energetica e della transazione dall’epoca del petrolio a quella dell’idrogeno. Al termine trasferimento a Grado e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


2° giorno
Dopo la prima colazione, mattinata dedicata alla visita di Trieste: la cattedrale di San Giusto, la Risiera di San Sabba, Piazza Unità d’Italia. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita naturalistica alla Riserva Naturale della Val Rosandra, ricca di flora e di fauna, e percorsa dal torrente Rosandra che ha modellato le rocce, creato cascate, forre e “marmitte dei giganti”. (In alternativa, visita alla Grotta del Gigante, un’immensa cavità di 107 metri di altezza).

3° giorno

Dopo la prima colazione, trasferimento ad Aquileia. Fondata dai Romani e capitale della X Regio “Venetia et Histria”, Aquileia conserva molte vestigia di quell’epoca, conservate nel Museo Archeologico Nazionale e visibili negli Scavi del Foro, lungo la via Sacra e nel Sepolcreto. Pranzo libero. Nel pomeriggio, rientro in sede con eventuale sosta a Palmanova, la città-Fortezza eretta dai Veneziani alla fine del Cinquecento.


LA RISERVA NATURALE REGIONALE "FOCE DELL'ISONZO"

Si tratta di un'area di circa 2400 ettari situata nell'ultimo tratto del corso dell'Isonzo, fiume che, nascendo in Slovenia sulle Alpi Giulie,  dopo un percorso di circa 140 chilometri, sfocia nel golfo di Trieste, fra Monfalcone e Grado. Quest'area è stata interessata nel corso dei secoli da notevoli trasformazioni, nell'alternanza fra l'azione di erosione e di deposito attuata dal fiume e dal mare e le opere di  canalizzazione e bonifica.

Nella Riserva vengono mantenuti diversi tipi di habitat, che favoriscono la presenza di moltissime specie animali e vegetali. Inoltre, sono state costruite alcune strutture, armoniosamente inserite nell'ambiente, progettate per le osservazioni naturalistiche di fauna e flora.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu