Aglaia Viaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Umbria e Marche

Studenti in viaggio > Viaggi regionali

Due regioni dell’Italia Centrale ricche di storia e di paesaggi incantevoli. Nell’impossibilità di coglierne tutti gli aspetti girovagando tra i mille borghi, abbiamo scelto tre fra le località più rappresentative: la nobile Urbino, città ducale d’immutato aspetto rinascimentale, la mistica Assisi di San Francesco, e infine Gubbio dall’aspetto fieramente medioevale.

1° giorno
Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola e partenza in pullman granturismo per Urbino. La stagione d’oro di Urbino fu il Rinascimento, quando la città era governata dalla famiglia dei Montefeltro e in particolare da Federico III, il personaggio più illustre che legò la storia della città alla propria fama. Esempio di perfetto principe rinascimentale, fiero condottiero, amico di Lorenzo De Medici, Federico seppe condensare nel piccolo centro le figure di maggior spicco della cultura italiana del Rinascimento: Piero della Francesca, Luciano Laurana, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini. L’edificio più conosciuto e visitato della città è il Palazzo Ducale, uno dei più interessanti esempi architettonici ed artistici dell'intero Rinascimento italiano. Il palazzo è sede della Galleria Nazionale delle Marche. Urbino è patria di due sommi artisti: Donato Bramante e Raffaello Sanzio, la cui casa si trova nell'omonima via. Qui si può ammirare un suo affresco giovanile, oltre che gli ambienti e gli arredi della casa dove visse il celebre pittore. Pranzo libero. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena. Pernottamento.

2° giorno
Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman ad Assisi. Situata sul fianco occidentale del Monte Subasio, è conosciuta per essere la città in cui nacquero, vissero e morirono San Francesco, patrono d'Italia e Santa Chiara. Visita della città: Basilica di San Francesco, Duomo, Chiese di Santa Chiara  e di San Pietro, Palazzo dei Priori, Palazzo del Capitano del popolo. Cena e pernottamento.

3° giorno
Dopo la prima colazione, trasferimento a Gubbio, una tra le più antiche città dell'Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che attestano il suo glorioso passato. Testimonianza delle sue antiche origini sono le Tavole Eugubine, uno dei più importanti documenti italici. Sovrastata dall'alto dalla monumentale Basilica di Sant’Ubaldo, Gubbio ospita capolavori architettonici che simboleggiano e richiamano la potenza di questa città-stato medievale, come il Palazzo dei Consoli e il Palazzo Ducale di Francesco Giorgio Martini che richiama e documenta il significativo periodo vissuto sotto la signoria dei Montefeltro del cui ducato la città era parte integrante. Di grande interesse sono anche la Cattedrale (sec. XII), Santa Maria Nuova e le Chiese e conventi di Sant’Agostino e di San Francesco, e il Teatro Romano.  Fra le più importanti manifestazioni che sono organizzate nella città va ricordata la Corsa dei Ceri. Al termine della visita rientro a scuola con arrivo previsto in serata.

Il Palazzo Ducale di Gubbio

Il Palazzo Ducale di Gubbio fu costruito dopo il 1470 per iniziativa di Federico da Montefeltro, che ne affidò la realizzazione all’architetto dalmata Luciano Laurana, ma fu Francesco di Giorgio Martini, un altro grande architetto, che mise in pratica e completò il progetto già impostato e abbozzato dal Laurana. Molto interessante è il cortile interno che ricorda, con dimensioni ridotte, i palazzi ed i cortili di Urbino. Lo "studiolo" del duca, oggi al Metropolitan Museum di New York, era di pannelli lignei riccamente intarsiati e copriva quasi per intero le pareti. Oggi si possono ancora osservare le bellissime tarsie del portone, il soffitto a cassettoni, il camino in pietra serena e le formelle in laterizio delle tettoie del palazzo.


QUOTA INDIVIDUALE: DA 100 A 150 EURO




Torna ai contenuti | Torna al menu